Drake Plastics è specializzata nell’estrusione, nello stampaggio a iniezione e nella lavorazione di materie plastiche ad altissime prestazioni. La nostra esperienza di soluzioni applicative di successo con questi materiali si estende per oltre due decenni. Praticamente tutto ciò che facciamo oggi in questi materiali è nato da clienti che cercavano soluzioni che altri non erano in grado di fornire o non erano disposti a perseguire.

Il nostro portafoglio di termoplastici ad altissime prestazioni è costituito esclusivamente da materiali caratterizzati da una serie di proprietà di prim’ordine. Tra i materiali termoplastici tecnici, questi polimeri ad alte prestazioni offrono i più alti livelli di resistenza strutturale a temperature elevate, la capacità di sopportare il più ampio spettro di sostanze chimiche aggressive e un’eccezionale resistenza all’usura e al creep dovuta a carichi e sollecitazioni dinamiche e statiche elevate. Tra le proprietà degne di nota di queste plastiche ad alte prestazioni si annoverano anche la tenacità alle basse temperature estreme, l’impressionante resistenza all’esposizione alle radiazioni, la bassa espansione termica e gli eccellenti indici di infiammabilità, nonché le eccezionali proprietà di isolamento elettrico e termico.

I nostri materiali

  • Torlon PAI
  • SETTIMANA
  • PEEK XT per alte temperature
  • Victrex HT PEK
  • AvaSpire PAEK
  • Ryton R4 PPS
  • Ultem 2300 PEI

Queste plastiche ad altissime prestazioni hanno un’altra caratteristica in comune: Sono materiali difficili da fondere tramite estrusione o stampaggio a iniezione. Per approfondire le sfide della lavorazione, i gradi rinforzati con fibre di carbonio e di vetro presentano un comportamento anisotropo. Sono necessarie esperienza e competenza per comprendere, gestire e progettare l’orientamento delle fibre per ottimizzare le prestazioni dei singoli pezzi. Questo vale per i pezzi lavorati ricavati da forme estruse rinforzate con fibre e per i pezzi stampati a iniezione.

Drake vanta decenni di esperienza nella lavorazione delle materie plastiche più difficili del settore e una conoscenza impareggiabile del flusso e dell’orientamento delle fibre.

Il nostro team tecnologico ha contribuito in modo determinante allo sviluppo di parametri di lavorazione, alla progettazione e alla costruzione di attrezzature di lavorazione innovative e alla definizione di tecniche di lavorazione perfettamente adattate a ciascuna delle nostre plastiche ad altissime prestazioni. Il risultato: i clienti di tutto il mondo si rivolgono a noi per ottenere forme e pezzi con i massimi livelli di proprietà offerti da questi materiali unici.

Drake-Plastics-Precision-Machining-Prototyping-600x400

Applicazioni industriali e supporto alla selezione dei materiali di Drake

Gli ambienti di applicazione e le condizioni operative variano notevolmente da un settore all’altro. Il team di sviluppo di Drake Plastics è favorevole a un approccio collaborativo con i clienti per aiutare a individuare il tipo di materiale e la tecnica di produzione più adatti a ciascuna applicazione. Il nostro curriculum dimostra il nostro successo nell’aiutare gli ingegneri e i progettisti a raggiungere il miglior equilibrio tra prestazioni ed efficienza produttiva per innumerevoli applicazioni in settori tecnologicamente avanzati, tra cui:

Poliammide-immide (PAI)

Rispetto ad altri tecnopolimeri, il PAI si distingue come materiale ad altissime prestazioni che offre una resistenza senza pari sotto carico ad alte temperature. La sua resistenza strutturale rimane elevata alle temperature estreme grazie alla sua temperatura di transizione vetrosa (Tg) di 537°F (280°C). Per chi non ha familiarità con la Tg, si tratta della temperatura alla quale si verifica un cambiamento di fase nella plastica. Il materiale passa da una forma rigida a uno stato gommoso. Al di sopra della sua Tg, la plastica inizia ad ammorbidirsi. La resistenza e la rigidità si riducono rapidamente e l’espansione termica aumenta drasticamente. Per fare un confronto con il PAI, il PTFE ha una Tg vicina alla temperatura ambiente, pari a 27°C, mentre la Tg del PEEK è tipicamente riportata a 143°C. Sebbene l’aggiunta di fibre di vetro o di carbonio aumenti la resistenza e la rigidità di un polimero insieme alla sua HDT (temperatura di deflessione termica), è ancora la resina ospitante a determinare la sua Tg. Pertanto, l’aggiunta di fibre a una resina di base non aumenta la sua Tg.

La superiore resistenza alla compressione e allo scorrimento in presenza di elevati carichi statici collocano il PAI nella fascia alta dei tecnopolimeri per l’integrità strutturale a lungo termine. Altri vantaggi notevoli della poliammide-immide sono la resistenza all’usura e la capacità di sopportare un’ampia gamma di sostanze chimiche e alti livelli di esposizione alle radiazioni. I gradi rinforzati con vetro e carbonio aumentano la resistenza intrinseca di questo materiale plastico ad altissime prestazioni, mentre le formulazioni per cuscinetti e usura aumentano la resistenza all’usura a lungo termine. Questa combinazione di proprietà in una gamma versatile di formulazioni ha portato a numerose applicazioni della poliammide-immide in ambienti finali estremamente esigenti, al di là delle capacità di altri tecnopolimeri e di molti metalli.

Nomi commerciali PAI

Torlon® PAI:

è la denominazione commerciale più comune per le resine PAI destinate allo stampaggio a iniezione e all’estrusione. È disponibile una forma in polvere per lo stampaggio a compressione, ma le forme stampate a compressione non hanno le stesse proprietà delle forme e dei pezzi lavorati per fusione. Drake offre barre, lastre e tubi senza saldatura PAI estrusi prodotti con resine Torlon disponibili in commercio con il marchio Torlon PAI e pezzi stampati a iniezione in tutti i gradi Torlon.

Torlon8

Drake PAI:

Alcuni prodotti Drake a base di poliammide-immide sono anche designati come Drake PAI quando non sono disponibili le formulazioni commerciali di resina Torlon necessarie per produrre gradi o configurazioni specifiche richieste dai nostri clienti.

DRAKE-PAI-2-scaled

Risorse tecniche PAI comunemente richieste:

Polieterchetoni (PEEK, PEEK per alte temperature, PEK, PEKEKK, PAEK)

Oltre al PEEK, la famiglia dei polieterchetoni comprende PEK, PEKK, PEKKEK e PAEK. Questi polimeri di polieterchetone offrono una maggiore resistenza e prestazioni ad alta temperatura rispetto al PEEK standard, ma non hanno la resistenza chimica e alla fatica del PEEK o del PEEK per alte temperature. Questo perché queste varianti di polichetoni non hanno il rapporto 2:1 tra etere (E) e chetone (K) dei veri polimeri PEEK. Questo rapporto è alla base della superiore resistenza chimica del PEEK e del PEEK per alte temperature rispetto ad altri polieterchetoni. Questa caratteristica e la relativa facilità di lavorazione sono le ragioni principali alla base della maggiore accettazione dei gradi di polimero PEEK rispetto ad altri tipi di polieterchetone.

PEEK (Polietereterchetone)

Il PEEK è riconosciuto come uno dei polimeri semicristallini più performanti disponibili.

Oltre ai gradi rinforzati con fibre e potenziati per l’usura del polimero PEEK tradizionale, è disponibile anche un grado di PEEK per alte temperature. Mantiene la resistenza chimica e all’usura del PEEK standard e aggiunge prestazioni termiche più elevate, che migliorano le proprietà meccaniche ed elettriche a temperature elevate.

Rispetto ad altri tecnopolimeri, il PEEK standard offre una combinazione impareggiabile di resistenza chimica, all’usura e alle alte temperature. Le sue proprietà termiche includono una Tg (temperatura di transizione vetrosa) di 289°F (143°C) e una temperatura di deflessione termica non rinforzata con fibre di 306oF (152oC). Mantiene la sua tenacità anche a basse temperature. Questo materiale plastico ad altissime prestazioni è anche molto resistente dal punto di vista strutturale e i gradi rinforzati con fibre di vetro e di carbonio aggiungono maggiore rigidità e riduzione dell’espansione termica. Essendo un materiale semicristallino, presenta un’eccellente resistenza alla fatica, oltre all’eccezionale capacità di resistere a un’ampia gamma di sostanze chimiche. Il PEEK resiste anche all’esposizione ad alti livelli di radiazioni senza subire gravi degradazioni delle sue proprietà fisiche. Le sue caratteristiche di bassa infiammabilità e le certificazioni industriali ne fanno una scelta frequente per le applicazioni elettriche, chimiche e aerospaziali.

Nomi commerciali PEEK

Victrex® PEEK; KetaSpire® PEEK:

Victrex plc e Solvay sono i principali produttori mondiali di resina PEEK. Forniscono gradi non rinforzati, rinforzati con fibre di vetro e carbonio e resistenti all’usura, rispettivamente con i marchi Victrex PEEK e KetaSpire® PEEK. Drake Plastics fornisce forme di stock di PEEK con i marchi di queste aziende, ottenute al 100% da resina di prima scelta, in modo che i clienti sappiano esattamente cosa stanno ottenendo.

PEEK di grado industriale di Drake:

Drake fornisce forme di stock di grado economico designate come PEEK di grado industriale Drake. Offriamo anche pezzi lavorati di precisione e stampati a iniezione in un’ampia varietà di gradi di PEEK e tutti i prodotti hanno una tracciabilità completa della materia prima utilizzata.

PEEK (polietereterchetone) per alte temperature

Grazie alla stessa struttura del polietereterchetone (P-E-E-K), il grado di SBIRCIATA per alte temperature offre l’impressionante resistenza chimica del PEEK standard. Come indica la denominazione, aumenta le prestazioni del PEEK in termini di resistenza alla temperatura e offre anche migliori proprietà meccaniche ed elettriche alle alte temperature.

Rispetto al grado standard, la SBIRCIATA per alte temperature ha una temperatura di transizione vetrosa più alta di 20° C (338° F) e una temperatura di fusione più alta di 45° C (81° F).

Nomi commerciali della SBIRCIATA per alte temperature

KetaSpire® PEEK XT-920:

Solvay fornisce gradi di resina per stampaggio a iniezione ed estrusione di PEEK per alte temperature con il marchio KetaSpire® PEEK con la designazione XT-920. La linea di prodotti comprende un grado non rinforzato e gradi rinforzati al 30% di carbonio e al 30% di vetro, denominati KetaSpire PEEK XT-920 NT, XT-920 GF30 e XT-920 CF30. Le prime applicazioni sfruttano i miglioramenti delle prestazioni termiche e delle proprietà ablative rispetto al PEEK standard.

Drake Plastics stampa a iniezione parti in PEEK per alte temperature KetaSpire e sta sviluppando forme a stock nei gradi XT-920 NT non caricato, XT-920 GF30 rinforzato con fibra di vetro e XT-920 CF30 rinforzato con fibra di carbonio con il marchio KetaSpire XT-920 di Solvay.

Risorse tecniche sul PEEK comunemente richieste:

Polieterchetone (PEK)

Chimicamente un polimero polietere chetone (PEK), la Victrex fornisce questo materiale plastico ad alte prestazioni per l’estrusione e lo stampaggio a iniezione. Ha una temperatura di transizione vetrosa (Tg) più alta, pari a 306°F (152°C), e una maggiore resistenza al creep rispetto ai polimeri PEEK non caricati e mantiene la sua resistenza a temperature più elevate di 30°F (54°F). Drake Plastics estrude il grado G45 ad alta viscosità, che consente di ottenere grandi sezioni trasversali con elevata resistenza agli urti e duttilità.

Nomi commerciali PEK

Victrex® PEK HT:

La Victrex fornisce questa plastica ad altissime prestazioni con la denominazione Victrex PEK HT.

Drake Plastics offre prodotti di forma standard realizzati in resina Victrex PEK HT G45. Sono disponibili versioni rinforzate di questo materiale su base personalizzata.

Risorse tecniche PEK comunemente richieste:

Poliarileterchetone (PAEK)

Il PAEK (poliarileterchetone) è un ibrido di PEEK con un componente arilico. Offre una maggiore duttilità e una temperatura di transizione del vetro (Tg) più alta di 27oF (15oC) rispetto al PEEK, ma con alcuni compromessi in termini di resistenza chimica. Sebbene la sua Tg di 316oF (158oC) sia superiore a quella del PEEK, è ben al di sotto della Tg di 537°F (280°C) del PAI. La capacità del PAEK di mantenere la rigidità oltre i 300oF (150oC) e la sua forza d’urto possono renderlo un’alternativa economica al PEEK, a seconda delle condizioni operative e dell’ambiente chimico.

Nomi commerciali PAEK

AvaSpire® PAEK:

Solvay offre questo materiale plastico ad alte prestazioni con il nome commerciale di AvaSpire® PAEK. Le formulazioni includono gradi non rinforzati e rinforzati con fibre di vetro e di carbonio. Drake Plastics offre forme a stock prodotte da tutti i gradi PAEK con le denominazioni di grado AvaSpire AV e fornisce anche componenti lavorati di precisione e stampati a iniezione realizzati con questo polimero.

Risorse tecniche PAEK comunemente richieste:

Solfuro di polifenilene (PPS)

Il PPS semicristallino offre un’eccezionale resistenza chimica senza solventi noti a temperature inferiori a 200°C (392oF). Per decenni, il PPS non rinforzato o puro è stato utilizzato principalmente per lo stampaggio a iniezione. Lo sviluppo di un grado rinforzato con il 40% di vetro, denominato Ryton® R-4, ha aumentato la temperatura di transizione del vetro (Tg) del PPS a 190oF (88oC) e ne ha incrementato notevolmente la tenacità e la rigidità. Queste elevate proprietà hanno aperto numerose specifiche per il materiale in componenti strutturali per ambienti caldi, chimici aggressivi ed elettrici esigenti.

Lo sviluppo da parte del team tecnologico di Drake Plastics di parametri di processo per estrudere il 40% di PPS rinforzato con vetro in forme lavorabili ha ampliato gli usi di questo termoplastico ad altissime prestazioni in prototipi funzionali e parti lavorate di precisione che hanno bassi volumi di produzione o sezioni trasversali pesanti che non possono essere stampate in modo affidabile senza crepe o porosità. Le applicazioni tipiche del PPS comprendono componenti di apparecchiature per l’industria petrolifera e del gas, per i sistemi elettrici degli aerei e per il trattamento chimico.

Nomi commerciali PPS

Resina Ryton® R4-240 PPS; forme a stock Ryton® R-4 PPS:

Solvay fornisce il 40% di PPS rinforzato con vetro con il nome commerciale Ryton® R4-240 PPS. Drake converte la resina termoplastica ad altissime prestazioni nella più ampia gamma di forme lavorabili del settore con la denominazione Ryton® R-4 PPS.

Drake Plastics fornisce anche componenti lavorati di precisione e stampati a iniezione realizzati con questo materiale ad alte prestazioni. La resina R4-240 di Solvay ha il peso molecolare più elevato tra tutti i gradi di PPS disponibili, il che indica una lunga catena polimerica. Ciò si traduce in una tenacità ottimale che, a sua volta, migliora la lavorabilità delle forme in stock e le prestazioni dei pezzi lavorati in ambienti di servizio difficili. Le proprietà di questo materiale plastico ad alte prestazioni rinforzato con il 40% di vetro lo rendono spesso un’alternativa a basso costo al PEEK rinforzato con il vetro e ad altre plastiche ad alte prestazioni.

Widely used in injection molding for its exceptional chemical resistance, Ryton R-4 plate and rod with consistent quality and properties were unavailable until Drake developed the technology for extruding stock shapes from the advanced thermoplastic.

Risorse tecniche PAI comunemente richieste:

Polietere-immide (PEI)

La polieter-immide è un membro della famiglia dei polimeri imidici che comprende la poliammide-immide (PAI), un altro materiale plastico ad alte prestazioni disponibile presso Drake Plastics. La termoplastica ad alte prestazioni resiste alle temperature estreme meglio della maggior parte dei tecnopolimeri. Mantiene la sua rigidità a temperature estreme, fino a 390°F (200°C). Un’altra caratteristica notevole di questa plastica ad alte prestazioni è la sua stabilità idrolitica: le sue proprietà fisiche rimangono notevolmente inalterate anche se sottoposte a vapore e a un’esposizione prolungata all’acqua.

Nomi commerciali PEI

Resina Ultem™ 2300 PEI; Ultem™ 2300 Seamless Tube®:

Sabic è il principale produttore di PEI e fornisce questa termoplastica ad alte prestazioni per lo stampaggio a iniezione e l’estrusione in diversi gradi, comprese le formulazioni fibrorinforzate con il marchio UltemTM PEI. Drake estrude principalmente PEI Ultem 2300 rinforzato con il 30% di vetro in configurazioni Seamless Tube®. L’ampia gamma di dimensioni dei tubi estrusi offre un’interessante economia per bobine, isolatori e altri componenti che altrimenti verrebbero lavorati da barre o lamiere con scarti di materiale molto più elevati.

Ultem 2300 PEI ha una temperatura di transizione vetrosa (Tg) di 419°F (215°C) ed è altamente stabile dal punto di vista dimensionale con un coefficiente di espansione termica lineare (CLTE) di 1,1 E-5/°F (1,98 E-5/°C), paragonabile a quello dell’alluminio aeronautico.

seamless ultem tube website

Risorse tecniche PAI comunemente richieste: